La Swing Band di Paolo Tomelleri nasce nel 2012 dalla volontà di alcuni ex studenti dei civici corsi di jazz diretti dal M° Intra di riproporre il repertorio delle grandi orchestre del passato in una chiave più attuale. Elementi fondamentali e caratteristici sono la leadership di Paolo Tomelleri, che grazie alla sua enorme conoscenza del repertorio e al caratteristico suono del suo clarinetto garantisce all'orchestra un sound dal sapore anni '40, e gli arrangiamenti di Luca Missiti, giovane e promettente arrangiatore che sa condire stilemi del passato con quel pizzico di modernità che non disattende la tradizione.


L'orchestra, che propone un repertorio "rubato" alle storiche orchestre di Count Basie, Glenn Miller e Duke Ellington, si presenta nella forma ridotta di nove elementi, alla quale si aggiungono, oltre al leader, illustri ospiti solisti come il trombettista Emilio Soana, storica prima tromba dell'orchestra della Rai di Milano, il sassofonista senese Giulio Visibelli, la cantante afroamericana Joyce Yuille e il pianista Enrico Intra. La band si presta a diverse tipologie di eventi grazie alle molteplici esperienze in alcuni dei più prestigiosi teatri quali il "Dal Verme" di Milano, il teatro "Giuditta Pasta" di Saronno, il teatro "Coccia" di Novara, oltre alla partecipazione in eventi pubblici e privati di diverso genere come il "Ritmo Delle Città", il "Break in Jazz", la presentazione della mostra "Movi&co" presso il palazzo della triennale di Milano.




PAOLO TOMELLERI (Vicenza 1938)



Nato da una famiglia appassionata di musica classica comincia sin da giovane lo studio del clarinetto. Dopo il diploma di conservatorio conseguito a Milano nel 1957 entra in contatto con Bruno De Filippi e con Windy City Stompers.

Polistrumentista e poliedrico nel 1959 entra ne "i cavalieri" e insieme a Enzo Jannacci, Luigi Tenco, Nando De Luca e Gianfranco Reverberi partecipano a molte produzioni di musica leggera per la casa Ricordi incidendo per Ornella Vanoni, Giorgio Gaber e lo stesso Tenco. Negli anni '60 collabora con i grandi della musica leggera scrivendo arrangiamenti e orchestrazioni per Celentano, che nel 1971 accompagna al festival di Sanremo con la canzone "sotto le lenzuola" suonando la chitarra e dirigendo l'orchestra. Esperienza che avrà modo di ripetere qualche anno dopo.


In parallelo alla carriera come arrangiatore, autore e musicista di musica leggera si afferma nel jazz come sassofonista e clarinettista suonando tutti i giorni in tutto il mondo al fianco di Tony Scott, Joe Venuti, Jimmy Mc Partland, Dick Cary, Ralph Sutton, Bill Coleman, Will Bill Davison, Clark Terry, Red Mitchell, Jimmy Woode, Phil Woods, Billy Butterfield, Bud Freeman. Conteso in tutti i festival europei suona molto spesso in Germania, Francia e Svizzera ed è docente di Clarinetto/Sassofono, armonia e solfeggio presso i corsi AFAM dei civici corsi di jazz di Milano e il conservatorio di Como. Autore del leggendario Tomnibook è considerato "detentore storico del sapere Dixie" grazie a una conoscenza memonica di migliaia di brani swing e dixie.

Attualmente Paolo è leader di altre due formazioni

Paolo Tomelleri Jazz Quartet

  • Fabrizio Bernsasconi (pn), Marco Mistrangelo (cb), Tony Arco (dr). Swing!!!
  • Paolo Tomelleri Big Band
  • con tra gli altri Rudy Migliardi (tb), Emilio Soana (tp), Tony Arco (dr).
  • il repertorio delle grandi orchestre diretto da Paolo Tomelleri



DISCOGRAFIA

come leader

33 giri

1964 Buon Natale a tutto il mondo (pig AVA 716; Orchestra Paolo Tomelleri)

1965 Live al Santa Tecla di Milano (bluebell records, BBLP 35) ristampato nel

2003 onsalemusic come Saxofonista e clarinettista del complesso di (Bruno DiFilippi)

1972 I suoni dell'anima (CAR jukebox, CRJ LP 00031; Orchestra Paolo Tomelleri)

1973 Orchestra Paolo Tomelleri (Kansas LDM 17009; Orchestra Paolo Tomelleri)

CD

1996 From Duo To Big Band (saar; Paolo Tomelleri)

1999 Unforgettable (Saar; Paolo Tomelleri Big Band)

2003 Bechet Project (Music Center; Paolo Tomelleri)

2007 Any Old Time (Music Center; Paolo Tomelleri)

2009 La musica di Ennio Morricone (Saar; Orchestra Paolo Tomelleri)

principali incisioni come session man


1959 The Explosive Brunetta di Brunetta 1959 Mai/Giurami Tu/Mi Chiedi Solo Amore/Senza Parole di Luigi Tenco 1959 Precipito Precipito Precipito di Brunetta 1959 Amore/Non So Ancora di Gigi Mai 1959 Vorrei Sapere Perché/Ieri di Gigi Mai 1959 Ciclone Brunetta di Brunetta 1960 Tell Me That You Love Me/ Love Is Here To Stay di Gordon Cliff 1960 Quando/Sempre La Stessa Storia di Dick Ventuno 1961 il mio Regno/ I miei giorni Perduti di Luigi Tenco 1962 Luigi Tenco di Luigi Tenco 1968 Vengo Anch'io. No, tu no di Enzo Jannacci 1970 La mia gente di Enzo Jannacci 1970 Una serata con Cochi e Renato di Cochi e Renato 1972 Jannacci di Enzo Jannacci 1973 Il poeta e il contadino di Cochi e Renato 1974 E la vita e la vita di Cochi e Renato 1976 O vivere o ridere di Enzo Jannacci 1976 Ritornare alle 17 di Cochi e Renato 1977 Secondo te...che gusto c'é? di enzo Jannacci 1977 Libe-libe-là di Cochi e Renato 1979 Foto ricordo di Enzo Jannacci 1980 Ci vuole orecchio di Enzo Jannacci 1981 E allora...concerto di Enzo Jannacci 1983 Discogreve di Enzo Jannacci 1985 L'importante di Enzo Jannacci 1985 Colpo di fulmine di Eugenio Finardi 1989 30 anni senza andare fuori tempo di Enzo Jannacci 1994 I soliti accordi di Enzo Jannacci 1998 Quando un musicista ride di Enzo Jannacci







L'ORCHESTRA

La Swing Band di Paolo Tomelleri nasce nel 2012 dalla volontà di alcuni ex studenti dei civici corsi di jazz diretti dal M° Intra di riproporre il repertorio delle grandi orchestre del passato in una chiave più attuale. Elementi fondamentali e caratteristici sono la leadership di Paolo Tomelleri, che grazie alla sua enorme conoscenza del repertorio e al caratteristico suono del suo clarinetto garantisce all'orchestra un sound dal sapore anni '40, e gli arrangiamenti di Luca Missiti, giovane e promettente arrangiatore che sa condire stilemi del passato con quel pizzico di modernità che non disattende la tradizione.


L'orchestra, che propone un repertorio "rubato" alle storiche orchestre di Count Basie, Glenn Miller e Duke Ellington, si presenta nella forma ridotta di nove elementi, alla quale si aggiungono, oltre al leader, illustri ospiti solisti come il trombettista Emilio Soana, storica prima tromba dell'orchestra della Rai di Milano, il sassofonista senese Giulio Visibelli, la cantante afroamericana Joyce Yuille e il pianista Enrico Intra. La band si presta a diverse tipologie di eventi grazie alle molteplici esperienze in alcuni dei più prestigiosi teatri quali il "Dal Verme" di Milano, il teatro "Giuditta Pasta" di Saronno, il teatro "Coccia" di Novara, oltre alla partecipazione in eventi pubblici e privati di diverso genere come il "Ritmo Delle Città", il "Break in Jazz", la presentazione della mostra "Movi&co" presso il palazzo della triennale di Milano.







LA FORMAZIONE

  • Paolo Tomelleri - Clarinetto Solista, Direzione
  • Andrea Ciceri - Sax Contralto
  • Alberto Sozzi - Sax Tenore
  • Giuseppe Ruotolo - Sax Baritono
  • Luca Missiti - Trombone, Arrangiamenti
  • Massimo Ferrarini - Tromba
  • Irene Natale - Voce
  • Alessandro John Bramley - Pianoforte
  • Guido Maria Bianchini - Contrabbasso
  • Andrea Centonze - Batteria